[graece et latine] Rerum geographicarum libri septemdecim, a Guilielmo Xylandro Augustano magna cura recogniti

Autore STRABO (64/63 BC-24 AD)-XYLANDER, Guilielmus (Wilhelm Holtzmann, 1532-1576).
Tipografo Heinrich Petri
Dati tipografici Basel, 
Prezzo 8.000,00
Rerum geographicarum libri

In folio (mm. 310x202). Pp. [116], 997, [3] con 27 carte geografiche in legno su doppia pagina (di cui 4 ripetute) e 8 figure più piccole nel testo. Segnatura: [fiore]6 α-θ6ι4a-k6l8m-r6s8t-z6A-B4C-D6E2 F6G-I2 K4L2 M6N8O-Z6Aa-Dd6Ee2 Ff-Gg6Hh2 Ii8Kk-Zz6 AA6BB2 CC-DD6EE8FF2 GG4HH6II4 KK2 LL6MM4NN-OO2 PP-SS6TT4VV2 XX8YY4. Marca tipografica al titolo e al verso dell'ultima carta, vari capilettera ornati. Testo greco e latino su due colonne. Pregevole legatura coeva (forse lionese) in piena pelle marrone, dorso a quattro nervi sporgenti, scomparti decorati con filetti in oro e a secco e con un fregio ripetuto impresso in oro a motivi vegetali, piatti riquadrati da filetti concentrici impressi a secco e da due filetti in oro e decorati con un grande fleuron centrale e quattro fregi angolari impressi in oro, tagli dorati e goffrati, risguardi originali (legacci mancanti, lievi mancanze alla parte inferiore del dorso, piccolo fori di tarlo al dorso, scoloriture, spellature e piccole mancanze ai piatti, alone nella parte inferiore dei piatti e del dorso). Frontespizio lievemente macchiato, leggero alone nel margine inferiore interno di quasi tutto il volume, margine superiore delle carte B2 e B3 lievemente rifilato con perdita di parte del titolo della mappa e del numero di pagina, lieve brunitura uniforme dovuta alla qualità della carta. Nel complesso ottima copia genuina magnificamente rilegata.

PRIMA EDIZIONE ILLUSTRATA dell'opera di Strabone e prima edizione del commento e della traduzione latina dell'umanista tedesco Guilielmus Xylander, pseudonimo grecizzante di Wilhelm Holtzmann (1532-1576), professore all'Università di Heidelberg. Questa traduzione fu successivamente ristampata nell'edizione di Ginevra del 1587 curata da Isaac Casaubon, e di nuovo alla fine dell'XVIII secolo nell'edizione curata da J.P. Siebenkees.

Le carte geografiche qui presenti sono opera del grande cartografo Sebastian Münster, da lui incise per la sua edizione della ‘Geografia' di Tolomeo (Basilea, Heinrich Petri, 1540): qui figurano solamente le carte geografiche antiche. Da notare che l'opera apparve contemporaneamnete anche in un'edizione differente, sempre stampata dal Petri, che presenta notevoli varianti nel titolo (Rerum Geographicarum commentarij libris XVII contenti, Latini facti G.X.) ed una diversa paginazione (pp. 116, 563).

L'opera di Strabone, vasta compilazione tratta in larga parte da fonti indirette, ma ricchissima di notizie storiche, geografiche, politiche, economiche e religiose su tutti i popoli allori conosciuti, si apre con due libri introduttivi di geografia, diremmo oggi, generale. I libri III-X trattano dell'Europa con particolare riguardo naturalmente alla Grecia (la cui carta è ripetuta due volte, mentre quasi tutti i piccoli legni nel testo rappresentano isole greche); i libri XI-XVI riguardano l'Asia; il XVII infine l'Egitto e l'Africa settentrionale.

Il testo greco di Strabone fu stampato per la prima volta da Aldo nel 1516, mentre il testo latino tradotto da Guarino Veronese apparve in editio princeps nel 1469.

Storico e geografo greco nato ad Amaseia (Ponto), Strabone fu allievo del filosofo Senarco, del grammatico Aristodemo e del geografo Tirannione. Egli giunse a Roma nel 44 a.C per restarvi fino al 31 d.C. Viaggiò molto in Egitto, Etiopia ed in Asia Minore, raccogliendo informazioni per la sua summa geografica. In origine peripatetico, Strabone divenne successivamente stoico.

Adams, S-1907; BMSTC German, p. 834; S.F.W. Hoffmann, Bibliographisches Lexicon der gesammten Litteratur der Griechen, Leipzig, 1845, p. 454; Phillips, Atlases, 3390.

  • Rerum geographicarum libri
  • Rerum geographicarum libri
  • Rerum geographicarum libri
  • Rerum geographicarum libri
  • Rerum geographicarum libri
  • Rerum geographicarum libri
  • Rerum geographicarum libri
  • Rerum geographicarum libri
  • Rerum geographicarum libri
  • Rerum geographicarum libri
  • Rerum geographicarum libri
  • Rerum geographicarum libri