Mercurio geografico overo guida geografica in tutte le parti del mondo conforme le tavole geografiche del Sansone Baudrand e Cantelli. Data in luce con direttione, e cura di Gio. Giacomo de Rossi nella sua stamperia

Autore CANTELLI, Giacomo (1643-1695).
Tipografo De Rossi
Dati tipografici Roma, 
Prezzo 18.000,00
Mercurio georgrafico

In folio (mm 477x325). Frontespizio calcografico raffigurante Mercurio, Sansone, Europa, Asia, Africa ed America, pp. [4: Catalogo delle Tavole], 97 carte geografiche incise in rame su doppia pagina con i confini colorati a mano all'epoca. Piena bazzana coeva, dorso a sette nervi con ricchi fregi e titolo in oro (minimi restauri agl'angoli, qualche macchia e spellatura, cerniere lievemente aperte, ma ottimamente conservata). Al verso del titolo firma di appartenenza, in parte cassata: “Ad usum Presbiteri Joannis Beri”. La stessa mano ha corretto la numerazione delle tavole nell'indice -l'estensore essendosi accorto che una delle carte relative ai Paesi Bassi è in realtà rilegata fuori posto-; ha numerato le mappe dalla 1 alla 50 conformemente alla numerazione da lui corretta nell'indice; infine ha integrato l'indice a stampa aggiungendo numero, titolo e data per le 12 mappe aggiuntive che non compaiono nell'indice a stampa, che si ferma alla carta 85. Titolo più corto del resto del volume nel margine esterno, fioriture sparse, lieve alone marginale alle ultime carte, ma ottima copia genuina.

Importante raccolta di carte geografiche, curata dallo stampatore Giovanni Giacomo de Rossi in collaborazione con il cartografo del Duca di Modena Giacomo Cantelli. La collaborazione tra i due, cominciata nel 1679, durò fino alla morte del Cantelli, avvenuta nel 1695. Le singole carte geografiche sono datate dal 1669 al 1690. A parte alcune mappe firmate dai cartografi francesi Michael Antoine Baudrand, Guillaume Sanson, Nicholas Sanson e Augustin Lubin, la gran parte delle carte è opera del Cantelli. Tra gli incisori figurano i nomi di Jean Lhuillier, Francesco Donia, Vincenzo Mariotti ed altri.

Il Mercurio geografico ebbe grande successo e continuò ad essere pubblicato, anche dopo la morte del Cantelli, fino a Settecento inoltrato con l'aggiunta di una seconda parte e di numerose nuove carte. Ogni esemplare dell'opera differisce dall'altro in quanto a numero di tavole. Essendo queste state prodotte nel corso di diversi anni ed essendo anche vendute singolarmente, il possessore del volume aveva la possibilità di aggiungere a suo piacimento le ultime uscite, come testimonia perfettamente questo volume che presenta 12 tavole aggiuntive rispetto alle 85 indicate nell'indice.

Catalogo unico, IT\ICCU\VEAE\005442; A. Bonazzi, Il Mercurio geografico: il gioco e la differenza, in: “Giacomo Cantelli: geografo del Serenissimo”, Bologna, 1995, pp. 37-44 e 150-152; A. Grelle Iusco, La stamperia alla Pace di Giovanni Giacomo De Rossi e dei suoi eredi: dall'Indice alla raccolta di matrici, Roma, 1997, p. 53.

  • Mercurio georgrafico
  • Mercurio georgrafico
  • Mercurio georgrafico
  • Mercurio georgrafico
  • Mercurio georgrafico
  • Mercurio georgrafico
  • Mercurio georgrafico