La filosofia morale esposta e proposta a i giovani da Lodovico Antonio Muratori bibliotecario del serenissimo sig. Duca di Modena.

Autore MURATORI, Ludovico Antonio.
Tipografo Angelo Targa
Dati tipografici Verona, 1735
Prezzo Venduto/Sold
La filosofia morale esposta e proposta a i giovani da Lodovico Antonio Muratori.

In 4to (mm 286x212). Pp. (12), 452, XXX, (2). Segnatura: π4**8A-Iii4Kkk6a-d(d4 bianca). Occhietto, vignetta calcografica raffigurante l'Arena di Verona sottoscritta “GB f.” al frontespizio. Capilettera, frontalini e finalini xilografici. Bell'esemplare in barbe. Lievi aloni marginali, antichi rinforzi al margine interno delle carte **7 e T4, che tuttavia rimangono ben distanti dal testo. Segue a c. a1r, con proprio occhietto: Scelta d'alcuni avvertimenti morali finora inediti di monsignor Cesare Speziano già vescovo di Cremona. Cartonato coevo alla rustica con tre nervi passanti. Titolo manoscritto al dorso.Un po' sciolto. Ex s al contropiatto anteriore (“Ex s Vettor Giusti”).

PRIMA EDIZIONE di questo trattato di educazione, più volte ristampato per tutto il XVIII e XIX secolo, e che avrà poi il suo pieno sviluppo nel Della pubblica felicità. La Filosofia Morale  fu concepita dal Muratori come una risposta cristiana al dilagare di commenti all'etica aristotelica, che a suo avviso si allontanava in più punti dalla morale evangelica. Fu quindi un tentativo, simile ad analoghi fatti in Francia da Fénelon, La Bruyère ed altri, di esaminare “l'uomo in pratica”, seguendo le direttrici fondamentali dello spiritualismo cristiano e rifiutando di indugiare in generalità metafisiche. Lo schema lineare risponde agli intenti pratici e pedagogici enunciati nella prefazione. Alla filosofia, benché nel libro si trovi l'eco di tutte le più dibattute questioni filosofiche del tempo, il Muratori chiede soprattutto un criterio per l'azione in ogni campo della vita.

“Nella Filosofia morale proposta ai giovani(Verona 1735), che riprese i precedenti Rudimenti di filosofia morale per il principe(1713, postumo in Scritti inediti, Bologna 1872), Muratori sviluppò un'antropologia filosofica di ortodossia cattolica che ebbe grande successo, ma Giambattista Vico comprese la debolezza di codesta ‘cristiana morale dimostrata' ” (D.B.I., s.v.)

Sorbelli, II, pp. 14-18, nr. 2.

  • La filosofia morale esposta e proposta a i giovani da Lodovico Antonio Muratori.
  • La filosofia morale esposta e proposta a i giovani da Lodovico Antonio Muratori.
  • La filosofia morale esposta e proposta a i giovani da Lodovico Antonio Muratori.
  • La filosofia morale esposta e proposta a i giovani da Lodovico Antonio Muratori.