Sopra il lusso discorso del conte Orazio Claudio Capra

Autore: CAPRA, Orazio Claudio (1723-1799)

Tipografo: nella stamperia [Antonio] Giusto

Dati tipografici: Vicenza, 1791


In 8vo (mm. 179x116). Pp. 44. Brossura colorata coeva. Ottima copia.

 

Prima ed unica edizione di questo opuscoletto dedicato al lusso da un punto di vista sociale (interessante la nota dell'autore premessa al testo, in cui questi dichiara di parlare in generale e di non riferirsi a nessuna persona in particolare), in cui si disquisisce soprattutto degli aspetti economici del matrimonio come la dote, gli abiti femminili, ecc. L'autore pone anche in discussione la teoria secondo la quale il lusso contribuirebbe al miglioramento delle arti.

Orazio Claudio Capra nacque a Vicenza nel 1723. Autore di rime ed elogi occasionali, si dedicò soprattutto allo studio dell'architettura, dove si procurò fama di buon dilettante alla moda, realizzando la facciata del palazzo di sua proprietà in piazzetta S. Stefano e, nel 1764, la villa familiare di Sarcedo, considerata come un esempio convincente dell'illuminismo veneto e del “neopalladianesimo” dell'epoca. Morì a Vicenza nel gennaio del 1799 (cfr. F. Barbieri, Capra, Orazio Claudio, in: “Dizionario Biografico degli Italiani”, XIX, 1976, s.v.).

 

Catalogo unico, IT\ICCU\VEAE\008790.


[10063]