Appendice alla relazione intorno all’unitą della lingua e ai mezzi di diffonderla

Autore MANZONI, Alessandro (1785-1873).
Tipografo Stabilimento Radaelli dei Fratelli Rechiedei
Dati tipografici Milano, 
Prezzo Venduto/Sold
Appendice alla relazione intorno all’unitą della lingua e ai mezzi di diffonderla

Esemplare di dedica

In 8vo piccolo (mm. 175x112). Pp. 123, [1]. Al verso dell'ultima carta si trova incollato un foglietta d'errata. Bella legatura coeva in marocchino marron con ricchi fregi in oro sul dorso e sui piatti, risguardi in seta blu, tagli dorati. Sull'occhietto invio autografo dell'autore a Ippolita Patellani Unico. Esemplare lievemente brunito.

PRIMA EDIZIONE. Nominato nel 1860 senatore nel primo parlamento dell'Italia unita, Manzoni, in qualità di presidente della commissione parlamentare sulla lingua, scrisse nel 1868 un breve articolo sulla lingua italiana, Dell'unità della lingua e dei mezzi di diffonderla. Relazione al Ministero della pubblica istruzione proposta da Alessandro Manzoni (apparso sulla “Nuova antologia”, Firenze, marzo 1868, pp. 425-441). La presente Appendice chiude la serie di pubblicazioni manzoniane sulla lingua.

Partendo dalla soluzione del problema della prassi linguistica ni Promessi sposi fino agli ultimi scritti teorici, l'interesse di Manzoni per la lingua fu sempre costante. Egli intravide presto che la lingua toscana parlata fosse da adottare senza riserve come sola e vera lingua degli Italiani. Già prima della nomina a presidente della commissione parlamentare sulla lingua, egli affrontò la questione non solo su un piano estetico, ma anche come fondamentale problema di interesse civile.

Vismara, 318; Parenti, Rarità, p. 272.

  • Appendice alla relazione intorno all’unitą della lingua e ai mezzi di diffonderla
  • Appendice alla relazione intorno all’unitą della lingua e ai mezzi di diffonderla
  • Appendice alla relazione intorno all’unitą della lingua e ai mezzi di diffonderla