Scritti di pubblica economia del cav. Giovanni Fabbroni.

Autore FABBRONI, Giovanni (1752-1822).
Tipografo Luigi Niccolai
Dati tipografici Firenze, 1847-48
Prezzo 280,00

Due tomi in un volume in 8vo grande (cm 25); mezza pelle coeva, dorso con fregi in oro, tassello rosso e titolo in oro (cerniere un po' lise); pp. XXXV, 327, (5) + pp. 514, (6). Lievi fioriture, ma ottima copia.
PRIMA EDIZIONE della raccolta dei saggi del Fabbroni. Il testo fa parte della Raccolta degli scrittori toscani editi dal Niccolai fra il 1847 e il 1899. Fabbroni, noto economista, agronomo e scienziato fiorentino, fu docente a Pisa e direttore della Regia Zecca, che diresse tra l'epoca leopoldina, la napoleonica ed infine la restaurazione. Sostenne le riforme economiche dell'età  del granduca Pietro Leopoldo, rafforzandone l'azione con il suo apporto di studioso. Tra i contributi compresi nei presenti volumi: Lega, valore e proporzione delle monete; Lettera circa il sistema monetario Napoletano; Della prosperità  nazionale, dell'equilibrio del commercio; Statistica Economico-Normale; Memoria sull'esportazione della seta greggia; Nuova monetazione introdotta in Toscana nell'anno 1803; Sugli effetti della libertà  e del vincolo nei boschi alpini; Dei provvedimenti annonarj; ecc. ICCU, ITICCUSBL 062165. Biblioteca Einaudi, 1810.