Labyrinthus commercii terrestris, et navalis, e patrio hispano idiomate in latinum versus, in quo breviter agitur De Mercatura, & Negociatione Terrestri, atque Maritima: tractatus utilis, et fructuosus Tum Mercatoribus, & Negociatoribus, Navigantibus, & suis Consulatibus, tum Judicia Administrantibus, Professoribus Juris, aliisque Personis. Cum indice locupletissimo.

Autore: HEVIA, Juan de

Tipografo: Pietro Antonio Brigonci.

Dati tipografici: Firenze,   1702

Formato: in folio

In folio (mm 324x205); pp. (8), 203, 164. Senza legatura. Ottima copia fresca e marginosa. Unica versione latina di questo importante trattato sul commercio che, apparso originariamente a Lima nel 1617, ebbe grande divulgazione e un gran numero di ristampe fino alla metà  del XIX secolo. La prima parte riguarda il commercio terrestre, con capitoli sul cambio e le banche, la moneta, i pesi e le misure, le gabelle, l'usura, l'interesse, le frodi commerciali e i contabili; la seconda tratta del commercio marittimo con osservazioni sulle dogane, i noli, le assicurazioni marittime, i naufragi ecc. ICCU, ITICCUMILE 05372.


Argomenti correlati all’opera

[333]