Saggi di scienza politico-legale del dottore Baldassare Poli professore di filosofia e membro della facoltà  politico-legale nell'I.R. Università di Padova. Volume Unico.

Autore POLI, Baldassarre (1795-1883).
Tipografo Perelli e Mariani Editore, coi tipi di Angelo Sicca in Padova
Dati tipografici Milano, 1841
Prezzo 180,00

In 8° (mm 158x243); pp. VIII, 875, (1). Legatura in mezza pelle coeva con titolo, filetti e fregi in oro al dorso. Taglio azzurro. Lievi spellature al dorso, fioriture e aloni su alcune pagine, ma nel complesso ottima copia.


PRIMA EDIZIONE dei Saggi di scienza politico-legali, nei quali l'autore esprime la sua idea che il diritto sia un insieme di scienza (in quanto tratta dei principi) e di arte (in quanto applicazione dei principi giuridici nella valutazione dei singoli casi). Ritiene inoltre che il diritto sia un'espressione provvidenziale e lo distingue in naturale e in positivo.

Laureato in giurisprudenza a Bologna, dal 1820 al 1837 Poli insegnò filosofia nel liceo milanese attualmente intitolato a Giuseppe Parini. Dal 1837 al 1853 insegnò presso l'università  di Padova, di cui fu anche rettore. In seguito fu nominato direttore generale dei ginnasi veneti e consigliere scolastico. Membro dell'Istituto Veneto di Scienze, Lettere ed Arti, ne fu presidente dal 1854 al 1857 (cfr. C. Cantoni, Studio della vita e delle opere di Baldassarre Poli, Milano, 1885, passim). Biblioteca Einaudi, 4488.