Operette morali

Autore LEOPARDI, Giacomo (1798-1837).
Tipografo Antonio Fortunato Stella
Dati tipografici Milano, 
Prezzo 3800.00
Operette morali

In 12mo (mm. 173x103). Pp. [4], 255, [1]. Legatura posteriore in marocchino verde, piatti entro duplice filettatura dorata con al centro le armi impresse in oro della famiglia Strozzi di Firenze, dorso a cinque nervi con fregi e titolo in oro, risguardi in carta marmorizzata. Leggere fioriture e bruniture sparse, ma ottima copia fresca e marginosa.

PRIMA EDIZIONE. Le Operette morali uscirono dai torchi del Manini per conto dell'editore Stella nel giugno 1827. L'edizione comprende 21 testi, 18 dei quali del tutto inediti. Il Tasso, il Colombo e il Timandro erano già apparsi nel gennaio del 1826 sul numero 61 dell' “Antologia” per iniziativa del Giordani, suscitando tuttavia l'ira del poeta per i numerosi errori di stampa.

Per la pubblicazione di tutto il volume Leopardi decide quindi di rivolgersi al milanese Antonio Fortunato Stella. Per sondare la reazione della censura, Stella pubblicò sul “Nuovo ricoglitore” le operette già apparse sull' “Antologia”, ricavandone quindi un estratto, che è vera e propria ristampa corretta: “Ella troverà che alcuni degli errori corsi nell' ‘Antologia' sono stati corretti nella ristampa del ‘Ricoglitore', ma non tutti. Tutti li troverà tolti nelle copie che ho fatto tirare a parte, dando ad esso saggio una forma d'opuscolo in due fogli in 8” (lettera di A.F. Stella, cit. in Besomi, p. lxx).

Temendo un intervento della censura, Stella propose a Leopardi di pubblicare tutte le Operette sul “Ricoglitore”. Il poeta tuttavia si oppose e Stella fu quindi costretto a tornare sui suoi passi, pubblicando finalmente il volume nel 1827. I lavori di composizione e correzione proseguirono fino al giugno dello stesso anno.

I problemi, tuttavia, continuarono per l'opera anche dopo la stampa: le Operette furono infatti inserite nell'Indice dei Libri Proibiti del 1850 sotto la clausola “Donec emendentur”.

Catalogo del fondo leopardiano, nr. 92 ; Besomi, Operette morali edizione critica, pp. xlvi-lxix; Mazzatinti & Meneghini, 667; Parenti, p. 308; Benedettucci, 34.

  • Operette morali
  • Operette morali