Trattati overo discorsi [...] sopra gli ottimi reggimenti delle republiche antiche et moderne. Con un discorso di M. Sebastiano Erizo gentil'huomo Vinitiano de Governi Civili [...]

Autore: CAVALCANTI, Bartolomeo (1503-1562)

Tipografo: [Jacopo Sansovino]

Dati tipografici: Venezia, 1571


Due parti in un volume in 4to (mm. 196x136). Cc. [4], 86, [2, di cui l'ultima bianca]; 14. Segnatura: †4 A-Y4; 2A-2C42D2. Marca tipografica al frontespizio e alla fine della prima parta (c. Y3v), iniziali e testatine xilografiche. Pergamena rigida moderna, tassello con titolo in oro al dorso. Piccolo rinforzo al margine interno del frontespizio, restauri all'ultima carta che toccano lievemente il testo. Buona copia.

Prima edizione di quest'opera del Cavalcanti, pubblicata postuma e dedicata da Francesco Sansovino a Traiano Mario, ambasciatore del duca di Urbino presso il papa. Di origini fiorentine, Bartolomeo Cavalcanti fu un intimo amico del Berni. Nel 1548 il Cavalcanti si trovava in esilio volontario da Firenze, perseguitato da Cosimo I a causa delle sue idee repubblicane. La contrarietà del Cavalcanti al dominio dei Medici su Firenze si trova espressa per l'appunto in questi Trattati, in cui l'autore identifica nella repubblica la forma perfetta di stato, sulla scorta degli scritti di Platone, Aristotele e Polibio. Il volume si conclude con il trattatello di Sebastiano Erizzo (1525-1585) sul governo civile, anch'esso pubblicato qui per la prima volta (cfr. C. Mutini, Cavalcanti, Bartolomeo, in “Enciclopedia machiavelliana”, 2014, s.v.).

Edit 16, CNCE10438; Gamba, 1308; Adams, C-1178; Bozza, pp. 44-45, nr. 14.


[10819]