Opera quae exstant. Iustus Lipsius postremum recensuit. Additi Commentarii meliores plenioresque, cum curis secundis. Accesserunt seorsim Notae Iosiae Merceri ad eundem Tacitum

Autore: TACITUS, Publius Cornelius (ca. 55-ca. 120)-LIPSIUS, Justus (1547-1606)-MERCIER, Josias (ca. 1560-1626)

Tipografo: Jean Gesselin

Dati tipografici: , 1606


Tre parti in un volume in 4to (mm. 245x170). Pp. [12], 418, [14]; [8], 246; lxxxij, [24], 19, [1 bianca]. Marca tipografica al titolo. Pt. 2: Iusti Lipsi Cor. Taciti liber commentarius variis in locis utiliter auctus. A c. q4 comincia, con frontespizio proprio, Iusti Lipsi ad libros Historiarum notae. A c. z1 comincia Iosiae Merceri ad Cornelium Tacitum aliquot notae. Figura in legno alla p. 39 che raffigura una claves anulata. Pergamena rigida coeva, tassello con titolo in oro al dorso (segni di tarlo e mancanza al margine esterno del piatto anteriore). Timbro con ex-libris di Cesare Decio al risguardo libero. Nota di possesso manoscritta, in parte cassata, al frontespizio. Leggera brunitura uniforme, qualche sporadico lieve alone marginale, segni di tarlo nel margine bianco di alcune carte, foro tondo di tarlo alla fine del volume che tocca il testo. Nel complesso buon esemplare.

Bella edizione parigina dell'opera di Tacito accompagnata dal celebre commento di Giusto Lipsio, cui si agiungono alcune annotazioni di Josias Mercier.


[9260]