Ademira dramma per musica da rappresentarsi nel nobilissimo Teatro Venier in San Benedetto l'autunno dell’anno 1787

Autore: MORETTI, Ferdinando (m. 1807)

Tipografo: Modesto Fenzo.

Dati tipografici: Venezia,   1787

Formato: in ottavo

In 8vo (mm. 172x113). Pp. 59, [1 bianca]. Elegante legatura coeva in raso rosa abbinata a degli splendidi risguardi in carta lucida color bronzo e a tagli dorati. Ottima copia di grande freschezza.

Dramma in tre atti. Autore della musica (Angelo Tarchi e altri), personaggi e interpreti a p. 4, coreografo (Domenico Ballon) e ballerini a p. 5, mutazioni di scene alle pp. 6-7 (scenografo Francesco Fontanesi). Prima rappresentazione: Milano, Teatro alla Scala, 27 dicembre 1783. Comprende i balli La conquista del Perù ossia Amazili, e Telesco, ballo eorico tragico tratto dall'Incas del sig. Marmontel e La vedova ingegnosa, ossiano Le bizzarie del bel sesso.

Catalogo unico, IT\ICCU\MUS\0010537; F. Passadore-F. Rossi, Il Teatro San Bendetto di Venezia, Venezia, 2003, p. 186, nr. 106; Sartori, 317; Monferrari, III, p. 317; Sonneck, p. 34.


[8408]