Miscellanea contenente quattro rarissimi libretti per musica (due commedie e due drammi giocosi), di cui tre andati in scena al Teatro S. Cecilia di Palermo ed uno al Teatro S. Agostino di Genova nella seconda metà del Settecento. Il volume include inoltre quattro apparentemente sconosciute stampe popolari in dialetto siciliano impresse a Palermo negli stessi anni

Autore: MISCELLANEA TEATRALE

Tipografo:

Dati tipografici:


Un volume di mm. 137x90 rilegato in piena pergamena rigida con nervi passanti (piccole mancanze, lievemente iscurita).

a) LE ASTUZIE DI PREZIOSA commedia per musica da rappresentarsi nel Real Teatro di Santa Cecilia dell'Unione de' Musici nell'autunno di quest'anno 1757 dedicata alle nobilissime dame di questa felice, e fedelissima capitale. Palermo, Angelo Felicella, 1757.

In 8vo. Pp. 86, [2 bianche]. Al frontespizio nota di possesso coeva: “Pr.is S:J: Mag.ri D: Jesualdi M:e Volotta Cistis ad usum 1777”; inoltre timbro coevo recante le iniziali “C.P.M.”. Margini superiore ed inferiore tagliati corti che sfiorano a tratti i titoli correnti, i numeri di pagine e le note a piè di pagina, qualche macchia sporadica.

Prima e probabile unica edizione di questa commedia sconosciuta a tutti repertori che fu musicata da Nicolò Logroscino.

Non in ICCU, Sartori, Manferrari e Sonneck.

(legato con:)

b) CERLONE, Francesco (1722-1812). Le trame per amore comedia per musica di Francesco Cerlone da rappresentarsi nel R. Teatro di S. Cecilia nell'està di quest'anno 1773 dedicata al gran merito della Sig. D. Lucrezia Termine, e Ruffo Contessa d'Isnello. Palermo, Antonino Toscano, 1773.

In 8vo. Pp. 91, [1 bianca]. Titolo entro bordura xilografica (lievemente rifilata in basso). Margini superiore ed inferiore tagliati corti che sfiorano a tratti i titoli correnti, i numeri di pagine e i rimandi.

Musica di Giovanni Paisiello. Inventori e pittori delle scene Giovanni Fiorelli e Gaspare Fumagalli. La commedia fu rappresentata per la prima volta a Napoli al Teatro Nuovo sopra Toledo nell'ottobre del 1770.

Non in ICCU, Satori, Manferrari e Sonneck.

 (legato con:)

c) CUNTRASTUchi fa lu speziali cu lu tavirnaru di cui teni meghiu robba l'unu, o l'altru. Palermo, nella stamperia di D. Frances. Ferrer, s.d. [XVIII secolo].

In 8vo. Pp. 8. Legno sul titolo raffigurante uno speziale ed un oste che disquisiscono davanti alle rispettive botteghe. Prima riga del titolo lievemente rifilata, margine superiore corto, leggera brunitura uniforme.

Non in ICCU.

(legato con:)

d) LU ZITAGGIUdi Cicca la Tinta, e Nardu lu Lagnusu cumposta da Giuseppi Marchisi palermitanu. Palermo, nella stamperia di Valenza, s.d. [XVIII secolo].

In 8vo. Pp. 16. Grande vignetta xilografica al titolo che ritrae i due fidanzati. Leggera brunitura uniforme.

Non in ICCU.

(legato con:)

e) ZACCU, AntoniLu medicu riversu. Terza rima ridicula di Antonio Zaccu catanisi. In Catania, ed in Palermo, nella stamperia di D. Francesco Ferrer, s.d. [XVIII secolo].

In 8vo. Pp. 24. Piccola vignetta in legno al titolo. Margine inferiore corto, leggera brunitura uniforme.

ICCU censisce solo un'edizione di Palermo, Vittorio Giliberti, 1912.

(legato con:)

f) CUNTRASTUriddiculu di lu malu maritu, e la mala muggheri. In Palermu si stampanu pri Ferrer, e da lui medesimu si vindinu, s.d. [XVIII secolo].

In 8vo. Pp. 16. Grande vignetta xilografica al titolo raffigurante i due sposi ed altra vignetta in fine raffigurante quello che sembra essere l'amante. Margine inferiore corto, leggera brunitura uniforme.

Non in ICCU.

(legato con:)

g) [ANELLI, Angelo(1761-1820)]. Li due supposti conti ossia lo sposo senza moglie dramma giocoso per musica da rappresentarsi nel Teatro da [sic] S. Agostino la primavera dell'anno 1785 dedicato alla nobilissima dama la signora Emilietta Spinola Centurioni. Genova, Stamperia Gesiniana, [1785].

In 8vo. Pp. 79, [1]. Titolo entro bordura xilografica. Margini corti che sfiorano il testo, qualche macchia ed alone sparso.

Musica di Domenico Cimarosa, coreografie di Giovanni Favier, scenografie dei fratelli Baratta. Prima rappresentazione: Milano, Teatro alla Scala, 10 ottobre 1784.

Non in ICCU, Satori, Manferrari e Sonneck.

(legato con:)

h) [BERTATI, Giovanni(1735-1808)]. L'Isola d'Alcina dramma giocoso per musica da rappresentarsi nel Real Teatro di S. Cecilia nell'autunno del corrente anno 1774 dedicato al gran merito della Sig. D. Maria Ventimiglia e Pepoli Marchesa di Reggiovanni […]. Palermo, Giovanni Battista Toscano, [1774].

In 8vo. Pp. VIII, 58, [2 bianche]. Sul titolo firma di appartenenza coeva: “Pr.is S:J: Mag.ri D: Jesualdi M:e Volotta Cistis ad usum”. Aloni sparsi, margine superiore rifilato con perdita di buona parte della prima riga del titolo, nonché dei titoli correnti e numeri di pagina.

Musiche GiuseppeGazzaniga; scenografo Antonino Maestri. Prima rappresentazione: Venezia, Teatro Giustiniani, 1772.

Non in ICCU, Satori, Manferrari e Sonneck.


[8424]