Esequie del divino Michelangelo Buonarroti celebrate in Firenze dall’Accademia de Pittori, scultori, et Architettori. Nella Chiesa di S. Lorenzo il di 4 Luglio MDLXIIII

Autore ESEQUIE del divino Michelangelo Buonarroti.
Tipografo Heirs of Bernardo I Giunta
Dati tipografici Florence, 
Prezzo Venduto/Sold
Esequie del divino Michelangelo Buonarroti

Cc. [22]. Segnatura: A-E4 F2. Marca tipografica al titolo.

(legato con:)

VARCHI, Benedetto (1503-1565). Orazione funerale di M. Benedetto Varchi fatta, e recitata da Lui pubblicamente nell'essequie di Michelagnolo Buonarroti in Firenze, nella chiesa di San Lorenzo. Firenze, Eredi di Bernardo Giunti, 1564. Pp. 63, [1]. Segnatura: [A]-H4. Marca tipografica al titolo ed in fine.

Due opere in un volume in 4to (mm. 192x134). Legatura dell'Ottocento in mezza pelle con fregi in oro al dorso e tagli rossi. Minime fioriture sparse, ma ottima copia conservata in astuccio di tela.

I) RARA EDIZIONE ORIGINALE dedicata a Francesco Buonaventura da Jacopo Giunti ed edita, a distanza di pochi giorni dall'evento, per le cure di quest'ultimo, che ne è probabilmente anche il compilatore. La descrizione delle esequie dell'artista, di cui si servì Vasari per la sua più ampia relazione, è accompagnata da una serie di rime in volgare e in latino di vari autori, tra i quali spiccano i nomi di Benedetto Varchi, Agnolo Bronzino, Laura Battiferri, Paolo del Rosso e Bartolomeo Panciatichi. Le celebrazioni funerarie di Michelangelo si tennero a Firenze solo in luglio, nonostante l'artista fosse morto il 18 febbraio. Esistono esemplari dell'opera recanti sul titolo la data 28 giugno, che probabilmente era quella fissata inizialmente per l'evento.

Il pamphlet descrive nella prima parte il trasporto della salma da Roma a Firenze e i lunghi e dibattuti preparativi per il funerale che videro inizialmente coinvolto anche Benvenuto Cellini. La seconda parte descrive invece minuziosamente gli apparati allestiti nella chiesa di San Lorenzo, che si devono sostanzialmente a Vincenzo Borghini (cui probabilmente si deve anche l'idea della realizzazione della presenta operetta), per quanto riguarda l'ideazione, e a Giorgio Vasari per quanto riguarda l'esecuzione, che vide coinvolti tutti i maggiori giovani artisti dell'Accademia del Disegno. Le Esequie furono concepite per rendere propagandisticamente omaggio al più grande degli artisti che l'Accademia stessa avesse avuto. Le decorazioni furono smantellate il 21 agosto per far posto alle celebrazioni per la morte dell'imperatore Ferdinando II: gran parte del catafalco e dei decori andò distrutto, mentre alcuni quadri e alcune sculture furono divise fra persone interessate (cfr. R. & M. Wittkower, a cura di, The Divine Michelangelo: The Florentine Academy's Homage on his Death in 1564. A Facsimile bilingual edition of Esequie del Divino Michelagnolo Buonarroti, Florence 1564, London, 1964, pp. 9-47).

Edit16, CNCE18289. Cicognara, 2261. Gamba, 1014. Adams, M-1408. D. Decia-R. Delfiol-L.S. Camerini, I Giunti tipografi editori di Firenze 1497-1570, Firenze, 1978, I, nr. 356. E. Steinmann-R. Wittkower, Michelangelo Bibliographie. 1510-1926, Leipzig, 1927, nr. 619. J. Schlosser Magnino, La letteratura artistica, Firenze, 1935, p. 375.

II) EDIZIONE ORIGINALE, dedicata a Vincenzo Borghini, dell'orazione ufficiale che Benedetto Varchi, in qualità di oratore ducale, volle personalmente pronunciare in occasione dei funerali di Michelangelo. Tra le altre orazioni funebri che furono allora pubblicate, ricordiamo anche quelle del Salviati e del Tarsia.

Varchi descrive il catafalco eretto nella Chiesa di San Lorenzo, che rappresentava Lorenzo il Magnifico nell'atto di accogliere Michelangelo nel suo giardino di statue, e, in conformità con il disegno di Cosimo I, che intendeva accordare all'artista tutti gli onori solitamente riservati ai soli membri della famiglia ducale, elogia Michelangelo come pittore, scultore, architetto, poeta, filosofo ed uomo, celebrando in lui l'incarnazione del genio e l'alto prestigio sociale dell'artista (cfr. R. & M. Wittkower, op. cit., pp. 27-31).

Edit16, CNCE28283. Adams, V-256. Cicognara, 2388. D. Decia-R. Delfiol-L.S. Camerini, I Giunti tipografi editori di Firenze 1497-1570, Firenze, 1978, I, nr. 358. E. Steinmann-R. Wittkower, Michelangelo Bibliographie. 1510-1926, Leipzig, 1927, nr. 1960. 

  • Esequie del divino Michelangelo Buonarroti
  • Esequie del divino Michelangelo Buonarroti
  • Esequie del divino Michelangelo Buonarroti